Slide FanBox

giovedì 22 settembre 2011

domenica 18 settembre 2011

10 Modi "semiseri" per Diventare Ricco senza stancarsi! (III parte)

Soluzione n°3: uno sconosciuto vi ama

La storiella: nel marzo scorso, in Giappone, un disoccupato ha trovato nella sua cassetta delle lettere una busta contenente 1 milione di yen ( più di 6.000 euro) ed una lettera che gli consigliava di farne buon uso.
Dopo aver consultato i suoi familiari, l’onesto uomo, di 61 anni, ha deciso di consegnare la somma agli agenti di polizia, dichiarando che ignorava totalmente chi fosse questo generoso benefattore.
Recentemente, in Giappone,  vi sono stati molti casi simili di donazioni anonime, depositate nelle cassette delle lettere o nei bagni pubblici. La più grossa somma è stata scoperta l’anno scorso, nell’antica capitale imperiale di Kyoto, dove una donna giapponese di 67 anni ha avuto la gradita sorpresa di vedersi recapitare una lettera contenente di 10 milioni di yen (più di 60.000 euro).
Fino ad oggi, tali slanci di generosità non sono mai stati segnalati in Italia (purtroppo!!!)
Inconvenienti: ehm…. Non sarà il caso di trasferirsi in Giappone?
Vantaggi: non ci resta che aspettare….
Fattibilità: 0,00001%

10 Modi "semiseri" per Diventare Ricco senza stancarsi! (II parte)

Soluzione n°2 : scovare un quadro d’autore
Trovare un tesoro nascosto nel proprio granaio o scoprire un Pissarro presso un rigattiere incosciente, un sogno! Ancora una volta bisogna essere attenti a saper riconoscere il valore del nostro “tesoro” quando lo si ha sotto gli occhi!
La storiella: è il caso di questa studentessa tedesca che ha acquistato un divano-letto d’occasione da un rigattiere. Quando lo aprì, con sua grande sorpresa, vi scoprì una tela del 17° secolo al suo interno!
“Ho aperto il divano-letto e vi era una tela al suo interno. E ho immaginato subito che doveva avere un enorme valore, ma non avrei mai pensato di guadagnarci così tanto”.
Ebbene sì, la signorina in questione, ha venduto la tela per la modica cifra di 28.200 dollari.
Giusto per comprarsi una cinquantina di divani nuovi.
Inconvenienti: passare il proprio tempo a correre dietro i rigattieri.
Vantaggi: l’acquisizione di una vera e propria cultura artistica dopo aver acquistato la bellezza di 3.296 croste!
Fattibilità: 60 %

venerdì 16 settembre 2011

Non studiate! (di Ivo Diamanti)


CARI RAGAZZI, cari giovani: non studiate! Soprattutto, non nella scuola pubblica. Ve lo dice uno che ha sempre studiato e studia da sempre. Che senza studiare non saprebbe che fare. Che a scuola si sente a casa propria.  


Ascoltatemi: non studiate. Non nella scuola pubblica, comunque. Non vi garantisce un lavoro, né un reddito. Allunga la vostra precarietà. La vostra dipendenza dalla famiglia. Non vi garantisce prestigio sociale. Vi pare che i vostri maestri e i vostri professori ne abbiano? Meritano il vostro rispetto, la vostra deferenza? I vostri genitori li considerano “classe dirigente”? 


Difficile.Qualsiasi libero professionista, commerciante, artigiano, non dico imprenditore, guadagna più di loro. E poi vi pare che godano di considerazione sociale? I ministri li definiscono fannulloni. Il governo una categoria da tagliare”. Ed effettivamente “tagliata”, dal punto di vista degli organici, degli stipendi, dei fondi per l’attività ordinaria e per la ricerca. 


E, poi, che cosa hanno da insegnare ancora? Oggi la “cultura” passa tutta attraverso Internet e i New media. A proposito dei quali, voi, ragazzi, ne sapete molto più di loro. Perché voi siete, in larga parte e in larga misura, “nativi digitali”, mentre loro (noi), gli insegnanti, i professori, di “digitali”, spesso, hanno solo le impronte. E poi quanti di voi e dei vostri genitori ne accettano i giudizi? Quanti di voi e dei vostri genitori, quando si tratta di giudizi – e di voti – negativi, non li considerano pre-giudizi, viziati da malanimo?

mercoledì 14 settembre 2011

10 Modi "semiseri" per Diventare Ricco senza stancarsi!

Soluzione n°1: vendere la propria vita
Una storiella: hai mai sentito parlare di quell’Australiano che ha venduto la propria vita? Nel 2007, un certo Micael Holt, 24enne, ha messo all’asta su eBay, il suo nome, il suo numero di telefono, i suoi vestiti, il suo pc, la sua tavola da surf, le sue foto da bambino e una storia d’amore finita male, per la modica cifra di 6000 dollari! L’acquirente è divenuto proprietario dell’insieme dei suoi effetti personali, compreso nel pacchetto una vecchia automobile scassata e una graziosa lampada, regalo di una cara amica. Inoltre, l’acquirente ha potuto passare il Natale con i genitori del suo alter ego e approfittare della cordialità dei suoi amici. Purtroppo, due nemici facevano parte del lotto acquistato, così come una vecchia tensione con una ex, causa di una separazione dolorosa.
Inconvenienti: ricominciare una nuova vita, per certi aspetti stimolante, ma…. in bocca al lupo!
Vantaggi: a meno che non siate povero, brutto, malato e odiato da tutti, troverete sempre qualcuno per riprendervi la vostra vita. Ma a quanto?
Fattibilità: 30%