Slide FanBox

mercoledì 21 agosto 2013

CONOSCERSI...

L’importanza del sapere
Lo sviluppo personale passa inevitabilmente attraverso la conoscenza, la competenza e l’informazione. L’ignorante è come colui che avanza a tentoni in una stanza senza luce, che brancola nel buio, senza sapere dove è e dove sta andando. Inciampa in tutti gli ostacoli e gira su se stesso senza arrivare da nessuna parte.
In compenso, colui che sa è ben sicuro di sé, sa ciò che vuole, sa dove sta andando, sa quale strada seguire e quali ostacoli evitare.
- Conosci te stesso
E’ di vitale importanza conoscere se stessi!!!
ORA, 
fermati un momento e poniti queste domande:
·        Quali sono i miei poteri e i miei limiti?
·        Quali sono i miei valori?
·        Quali sono i miei principi?
·        Cosa mi aspetto dalla vita?
·        Cosa voglio?
·        A cosa serve andare avanti, se non ho una meta?
·        Scegliere una direzione a caso non è il modo migliore per sbagliare e perdersi?
OK…………..
Fatto? 
Benissimo!
ORA, se io ti chiedessi:
·        Quali sono i tuoi più grandi valori nella vita?
·        Quali sono i tuoi più grandi principi?
Saresti in grado di rispondere subito, senza riflettere (l’hai fatto prima, no?)?
·        Hai una lista dei tuoi scopi per dare un senso alla tua vita?
“ Conosci te stesso” – diceva Talete di Mileto, frase ripresa in seguito anche dal filosofo Socrate.
Già! Ma come si fa?
La risposta è unica:

Medita e pensa a te stesso
                              Ama e guarda te stesso! 
Sai che esistono diversi modi per fare conoscenza con se stessi?
Ad esempio, perché non praticare un’arte marziale? (Fai attenzione che sia un’arte marziale tradizionale. Negli ultimi anni, in occidente, molte di queste arti non sono altro che dei semplici sport da combattimento competitivi. Eventualmente, informati bene, prima!).
In genere, lo sport è un buon mezzo per far scoprire le proprie facoltà e far capire quali sono i propri limiti.
Altro modo per fare conoscenza con se stessi è tenere un diario intimo o diario segreto, sul quale annotare tutto ciò che ti sembra importante e poi rileggerlo ogni tanto. 
Non molto spesso, non più di una volta all’anno. 
Così, nel corso degli anni, potresti constatare i tuoi progressi.
Quindi, per conoscere meglio se stessi, bisogna volersi bene. Perché? Perché è importante avere stima di sé.
Facci caso: quando ci vogliamo bene, ci guardiamo e ci osserviamo. Non fraintendermi, ciò non significa ammirarsi solo esteriormente in uno specchio e basta, ma significa guardarsi interiormente. E non si tratta di puro narcisismo o di compiacimento, ma di franchezza e sincerità verso se stessi!
Quindi:
                Ama te stesso, 
    Osserva te stesso e 
                                                            Rifletti su ciò che fai!

Nessun commento:

Posta un commento