Slide FanBox

giovedì 11 agosto 2011

Attenzione al cibo spazzatura!

Alcuni anni fa, c’era una canzone di un noto cantante che più o meno diceva così : “…Guardiamo sempre all’America…”. In effetti, ciò è vero, il mito americano ci affascina, la fa da padrone quasi ovunque, anche nella scelta del cibo e sul modo di mangiare!
Non ha caso, sempre più spesso si incontrano interi nuclei familiari nei fast food di stampo americano, dinanzi ad enormi “BIG” Hot-dogs!!!!
ATTENZIONE!!!! Non è altro che “JUNK FOOD”, perdonate l’americanismo, traduco subito, per chi mastica poco la lingua d’oltreoceano: è CIBO SPAZZATURA! Il Junk Food è un tipo di cibo per nulla salutare che è di bassa qualità, ricco in conservanti e che contiene molti carboidrati, dannosi per la nostra salute.
A tal proposito, l’Organizzazione Mondiale della Sanità è molto preoccupata a riguardo. Si stima, infatti, che entro il 2230, l’intera popolazione degli Stati Uniti potrebbe essere sovrappeso, con tutti i danni che ne comporta se non si corre subito ai ripari. (in Italia, le cose non cambiano!)



I consumatori sono consapevoli dell’enorme danno che questi cibi arrecano alla propria salute, ma continuano a mangiare cibo spazzatura, soprattutto i giovani. Del resto, il Junk Food fa parte della cultura moderna e gli hamburgers sono ormai famosi in tutto il mondo.


Pochi sono a conoscenza che i bovini sono allevati con speciali ormoni per far sì che questi crescano più in fretta. A questi speciali ormoni si aggiungano anche altri additivi che possono causare malattie in questi animali che, per natura, sono vegetariani.
Molti scienziati pensano che il moderno sistema di nutrizione degli animali da carne, possa creare, col tempo, gravi malattie negli animali, come “il morbo della mucca pazza”. Un primo caso risale al Marzo del 1996, così come menzionato dal “British newspaper”: questo morbo attacca il cervello dei bovini, che iniziano a tremare e poi muoiono. Gli studiosi temono che anche gli esseri umani possono essere attaccati da questo morbo se mangiano carne proveniente da un animale infetto.
Questo tipo di cibo, malgrado ciò, è ancora molto gettonato e i consumatori dimenticano i problemi che può causare. Tuttavia, se la popolazione rifiuta di cambiare la propria dieta e il proprio stile di vita, gli scienziati possono, comunque, provare a cambiare il “junk food”.
La maggior parte dei cibi come patatine, biscotti, merendine, caramelle, cioccolato e maionese hanno alti valori nutritivi di grassi, perciò, alcuni scienziati americani, già nel 1968, hanno prodotto un nuovo tipo di grasso, chiamato “Olestra”. Olestra conserva le stesse caratteristiche in gusto e sapore del grasso presente in natura, con la sola differenza che se ne può mangiare a volontà, SENZA FAR INGRASSARE! Anche se tale tipo di grasso è ancora allo studio dei ricercatori, circa la sua sicurezza, tuttavia, “Olestra” non rappresenta la giusta soluzione, infatti è sempre preferibile scegliere del cibo sano come un frutto: una mela, una banana o un semplice succo di frutta, quando vogliamo ovviare al languore dello stomaco. La nostra salute e la nostra linea ne trarranno sicuramente giovamento! ;-)

Nessun commento:

Posta un commento